sabato 2 maggio 2020

Scrittori in erba: Massimo Bellavita e "Per il sogno di altri"


Ciao a tutti! Non scrivo qui da un pò ma non trovavo mai nulla di interessante da raccontarvi… non vi voglio annoiare! Però oggi vi presento un autore emergente e il suo recente romanzo "Per il sogno di altri", autopubblicato su Amazon: Massimo Bellavita!


Chi è Massimo Bellavita? 
Sono nato nel 68' a Milano e vivo in provincia di Novara. Ho svolto sin da giovane svariati lavori per poi approdare a qualcosa di più concreto, ma mai definitivo; dopotutto, di definitivo non c'è nulla.

Di che parla il tuo romanzo, facilmente reperibile su Amazon, "Per il sogno di altri"? 
Il libro è di genere narrativa, e riguarda l'apertura, assieme ad un socio improbabile, di un allevamento e pensione per cani. Racconto quattro anni di vita difficile, dove la speranza di essere indipendente, come è nella mia natura, mi porta a non abbattermi mai davanti alle avversità sia economiche che a quelle fisiche, duramente impegnate in quegli anni nel riassetto costante del "canile". Scopro un mondo parallelo, come mille altri, ma questo lo vivo in prima persona e quando lo vivi, devi costantemente, tutti i giorni, decidere quello che sei, e non si torna indietro. Una scelta tentennata, una scelta che segue l'interesse economico, una scelta fatta per non dar contro al tuo socio può farti scivolare in un pozzo buio e profondo, dal quale poi, eticamente diventa difficile redimersi. I cani per me andavano salvaguardati, ma non era così per molti allevatori che in seguito ho conosciuto.


"PER IL SOGNO DI ALTRI"
di Massimo Bellavita
Prezzo e-book: € 6,99
Pagine: 341


SINOSSI: 
Doveva essere un lavoro semplice, l'esperienza e le conoscenze c'erano, il posto era stato trovato e il requisito richiesto per il nuovo socio era uno solo ma fondamentale: fare il lavoro sporco. E da quell'esperienza nasce la testimonianza in prima persona di un sogno che si realizza, l'apertura di un allevamento e pensione per cani, dove due soci mettono a nudo la loro vera indole e si confrontano con i due mondi paralleli in cui si trovano a vivere: quello umano e quello canino. 

LO TROVATE CLICCANDO QUI!

Come ti è venuta l'idea? Qual è stata la tua esperienza nello scrivere questo romanzo?
L'idea del libro mi è venuta per due motivi: il primo motivo perché è una storia vera, una delle mie tante esperienze lavorative e volevo lasciare testimonianza di una realtà che in pochi veramente conoscono, raccontando i retroscena e la quotidianità di un allevamento e pensione per cani e degli allevatori e venditori conosciuti nei quattro anni di attività, e il secondo motivo è che ho fatto veramente tanta fatica a risistemare un luogo deturpato dai precedenti inquilini, a renderlo bello e gradevole, a mantenerlo costantemente adeguato ai miei standard di pulizia, un luogo dove dopotutto vivevo anch'io per 12 ore al giorno; a tutto questo si aggiungeva la classica mancanza di soldi, la paura di non farcela, lo stress psico-fisico. Ho avuto anche quattro anni con i cani, e questo per fortuna non è un valore che si può monetizzare. 


Ho incominciato a scrivere il libro a febbraio del 2012 e ho terminato la stesura a luglio del 2013. Non sembra, ma ci vuole tempo. Poi, l'ho lasciato nel dimenticatoio fino a quando non mi è stato fatto presente che avevo scritto un libro e che potevo auto pubblicarmelo, e questo accadeva ad ottobre del 2018. Da li la ricerca di un correttore di bozze/editor, grafico etc, per non immettere sul mercato un libro poco fruibile e sgrammaticato.

-----------------------------

Ragazzi, a me sembra molto interessante, vi consiglio di dargli un'occhiata! Ringrazio Massimo Bellavita per avermi dato la possibilità di far conoscere questo lavoro ai miei lettori :)

sabato 11 aprile 2020

Segnalazione: "Ragazzo divora universo"

Ciao! Oggi voglio segnalarvi questo libro uscito ultimamente ma che, data la situazione attuale, è passato un po' inosservato. Devo dire che a me ispira tantissimo!
Trent Dalton ha creato (anche se in realtà è una storia autobiografica!) un romanzo che va oltre i generi e conquista attraverso la scrittura e lo stile della prosa, a tratti lirica, a tratti iperrealistica, a tratti disincantata. Puoi scegliere: se vuoi che sia un thriller, sarà un thriller. Se vuoi una storia d’amore, sarà un romanzo d’amore. Se vuoi un romanzo di formazione, sarà un romanzo di formazione. 


Questa è una storia che racconta di come è possibile amare qualcuno che ha ucciso. Di come è possibile amare qualcuno che ti ha ferito profondamente. È una storia per coloro che non ci credono, per coloro che invece ci credono e per i sognatori. Ogni anima persa può essere ritrovata. Ogni destino può essere cambiato. Il male può trasformarsi in bene. L’amore conquista ogni cosa.


Titolo: Ragazzo divora universo
Autore: Trent Dalton
Casa editrice: HarperCollins
Prezzo: € 19,00
Pagine: 548
Trama:  Eli Bell non è un ragazzino come tutti gli altri, la sua è un’esistenza decisamente complicata. Vive in Australia, a Brisbane, in una squallida periferia dove la malavita regna sovrana. Suo padre non si fa vivo da un bel po’, sua madre è una tossicodipendente e il patrigno uno spacciatore. August, il fratello maggiore, è un genio, ma ha deciso di non parlare più e comunica scrivendo nell’aria frasi sibilline. L’adulto più affidabile è Slim, un noto malvivente famoso per essere riuscito a fuggire più volte da un carcere di massima sicurezza. È lui che si occupa, come un vero e proprio babysitter, dei fratelli Bell. Eli fa del suo meglio per sopravvivere in quel mondo caotico. Ha solo dodici anni, ma con un’anima antica e la mente di un adulto cerca di seguire il cuore, imparare a essere una brava persona e realizzare il suo sogno:  diventare un famoso giornalista. Ma un giorno Eli e August trovano, dietro l’anta di un armadio di casa, un misterioso ripostiglio. Dentro c’è uno sgabello e sullo sgabello uno strano telefono rosso. Il telefono squilla, e da quel momento la vita di Eli Bell viene catapultata in un’avventura decisamente rischiosa che lo porta al cospetto di Tytus Broz, il più pericoloso spacciatore della città. Eppure c’è qualcosa di ancora più pericoloso che lo attende: sta per innamorarsi, e questo sconvolgerà definitivamente il suo universo…

"Fai fuori tu il tempo
prima che lui faccia fuori te"

Allora, che ne dite? Vi ispira?

lunedì 6 aprile 2020

Serie TV da vedere in quarantena!

Ciao a tutti! Come state?
Oggi ho pensato di variare un pochino e di parlarvi delle serie TV che vi consiglio di vedere in questo periodo che può essere "fermo" per alcune persone. In più, sono serie TV che consiglierei comunque, anche una volta finita la quarantena :) Al momento sto vedendo "Locke & Key" su Netflix, carina ma niente di speciale a mio parere.
Ho cercato di integrare diversi generi per tutti i gusti!

THE OFFICE

piattaforma streaming: Prime Video

Fonte di tantissimi meme, è un must per gli amanti delle serie tv comiche. Inoltre, essendo lunga nove stagioni, ci si affeziona molto ai personaggi. La prima stagione non è così divertente, quindi vi consiglio di farvi un'idea dalla seconda stagione in poi! Consigliatissima.





STRANGER THINGS

piattaforma streaming: Netflix

Questa è banale e molti di voi l'avranno già vista. Ma se non l'aveste fatto, cosa aspettate?






THAT 70s SHOW

piattaforma streaming: Netlix

Consigliata per chi ama l'aesthetic degli anni 70, e le serie comiche. Anche questa è molto lunga ma ne vale la pena! Lo sapete che è nel set di questa serie che si sono conosciuti Mila Kunis e Ashton Kutcher? (Lei aveva appena 14 anni, lui 19!)




HIGH SCHOOL MUSICAL: IL MUSICAL: LA SERIE

piattaforma streaming: Disney+

Per gli amanti dell'"High School Musical" originale e gli amanti della Disney, questa serie fa per voi. Personalmente non l'ho ancora finita perché le puntate escono con cadenza settimanale, ma è leggera e semplice e potrebbe interessare!


THE O.C.

piattaforma streaming: Prime Video

Per chi ha già visto e rivisto "Gossip Girl", questa è un'ottima alternativa! Personalmente ho visto solo tre stagioni su quattro, e chi l'ha già vista può capire il perché… ma è comunque molto carina e fa passare il tempo!

------------------

Queste sono le serie TV che mi vengono in mente al momento. Ovviamente non ho menzionato gli evergreen ("Friends", "How I Met Your Mother", "The Big Bang Theory", …). La prossima serie tv che guarderò sarà probabilmente "Euphoria" (su Sky), ma sono anche molto intrigata da "The Crown" (Netflix) e "Downtown Abbey" (Prime Video). 

Quali sono le serie TV che consigliereste voi? Fatemi sapere!

giovedì 2 aprile 2020

Shopping books! #2


Ciao a tutti! Oggi vi mostro i libri che ho comprato online qualche giorno fa per passare al meglio questa quarantena :)


Diciamo che questi l'acquisto di questi tre libri ha un tema ben preciso: finire le serie iniziate! Come ben sapete, sto leggendo la saga di "Harry Potter" (sono, al momento, molto vicina alla fine di "Harry Potter e i Doni della Morte"), quindi mi sembrava adatto comprare "Harry Potter e la maledizione dell'erede" per completare la lettura di questa bella serie! Ho comprato, poi, "Hunger Games. Il canto della rivolta" di Suzanne Collins e "Green" di Kerstin Gier per lo stesso motivo: ho già letto i primi due libri di entrambe le trilogie, e ho entrambi i secondi libri aspettando di essere letti sugli scaffali. Ho pensato quindi di prenderli per completare anche queste due serie! 

Voi invece? Avete comprato nuovi libri ultimamente?

lunedì 30 marzo 2020

Recensione: "Preghiera per un amico" di John Irving

Hello! Come state?
Oggi vi presento questa breve recensione di un libro poco conosciuto qui in Italia, ma che a me è piaciuto moltissimo!



"Preghiera per un amico"
di John Irving

Casa editrice: BUR
Prezzo: € 14,00
Pagine: 594 c.a.

Trama: Un giorno qualunque dell'estate 1953, con una palla lanciata durante una partita di baseball, Owen Meany uccide per sbaglio l'adorata madre del suo più caro compagno di giochi, John Wheelwright. Un'amicizia, quella tra i due ragazzi, resa speciale dall'unicità di Owen, che, incredibilmente minuto e dotato di un'eterea vocetta nasale, catalizza le attenzioni di chiunque lo incontri. Acuto e introspettivo, polemico e riflessivo, filosofo e fervido credente, è lui che, dopo la prematura scomparsa della madre di John, veglia sull'amico, inducendolo a terminare gli studi e a sfuggire all'arruolamento per il Vietnam. Owen Meany diviene così il ritratto di una creatura eccezionale, toccante, comica e al contempo fatale.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...